Quale ripresa in Italia secondo Visco?

Quale ripresa in Italia secondo Visco?

Il governatore della Banca d’Italia Visco ha dato indicazioni sulla ripresa del nostro Paese. E su come deve agire per rilanciare l’economia nel prossimo futuro.
Italia: quale futuro per la ripesa economica? Indicazioni importanti sono giunte da Visco, di Banca d’Italia.

Nelle sue considerazioni finali, il governatore ha espresso un generale ottimismo sulle previsioni riguardanti il nostro Paese.

I segnali del rilancio ci sono e il PIL dovrebbe rimbalzare di oltre il 4% nel 2021. Indicazioni simili sono giunte anche dalle nuove proiezioni OCSE.

Quale ripresa in Italia secondo Visco?

La ripresa in Italia secondo Visco: le previsioni
L’Italia si è messa in cammino verso la crescita: lo ha sottolineato anche il governatore di Bankitalia.

L’espansione del PIL ha potenzialità per superare il 4% nel 2021; le imprese stanno iniziando a investire; le vaccinazioni proseguono; le famiglie potrebbero espandere i consumi dalla seconda metà dell’anno; il Pnrr promette un balzo del PIL anche di 3 o 4 punti percentuali entro il 2026.
Questa la sintesi di quanto affermato da Via Nazionale. Visco ha sottolineato anche che le imprese hanno operato in condizioni migliori della crisi precedente e gli stimoli monetari sono stati cruciali. Proprio per questo la politica accomodante della BCE non potrà essere abbandonata troppo presto.

Ci sarà bisogno di gradualità, anche a livello nazionale. Pur evidenziando che sussidi e aiuti andranno pensati in modo più selettivo.

E poi c’è la grande sfida del Pnrr, che non potrà essere persa e dovrà costruire l’Italia da affidare alle prossime generazioni. Un Paese in grado di crescere, di eliminare i divari, di aumentare la produttività con un sistema non ancorato solo su microimprese, secondo Visco.

CATEGORIES
TAGS
Share This