Borsa Italiana Oggi, 13 gennaio 2022: Ftse Mib poco mosso in avvio

Borsa Italiana Oggi, 13 gennaio 2022: Ftse Mib poco mosso in avvio

Inizio di seduta in parità per la Borsa Italiana oggi, 13 gennaio 2022. Sul Ftse Mib avvio a due velocità per l’accoppiata UniCredit-Intesa Sanpaolo. Segno meno per DiaSorin nonostante le ultime notizie. Petrolio poco mosso.
Inizio di giornata in sostanziale parità per la Borsa Italiana oggi: sul Ftse Mib spicca l’andamento a due velocità di Intesa Sanpaolo (-0,79%) e UniCredit (+0,65%).

All’indomani delle indicazioni relative l’inflazione USA, ai massimi dal 1982 a dicembre in quota 7%, il n.1 della Fed di Philadelphia, Patrick Harker, ha aperto all’ipotesi di incrementare il costo del denaro di oltre tre volte nel caso in cui si dovesse rendere necessario un freno alla domanda.

Per il meeting in calendario il 26 gennaio, la probabilità di una stretta è valutata al 94,4%.

Tra le materie prime, il future sul Brent perde lo 0,11% a 84,6 dollari al barile mentre l’eurodollaro sale dello 0,28% a 1,14722.
Borsa Italiana Oggi, aggiornamento ore 09:25: Ftse Mib, DiaSorin in rosso
In avvio di seduta il Ftse100 ed il Dax segnano un -0,2%, il Cac40 registra un -0,47% ed il Ftse Mib scambia a 27.742,59 punti (+0,1%).

Sul Ftse Mib focus sulle aziende di pubblica utilità dopo che il Ministro dello Sviluppo economico Giancarlo Giorgetti ha detto che l’esecutivo sta valutando un aumento dell’Ires per le società energetiche.

La performance peggiore sul paniere delle blue chip è registrata da Diasorin (-0,97%) che oggi paga pegno a qualche presa di beneficio nonostante l’annuncio del lancio di una nuova versione del test molecolare Simplexa Sars-Cov-2 Variants Direct che permette di individuare le mutazioni associate alla variante Omicron.
Dopo l’asta di Bot di ieri, oggi il Tesoro metterà sul mercato Btp a 3 e 7 anni. In attesa, lo spread Btp-Bund è stabile a 135 punti base.

Borse Asia: Nikkei in calo di un punto percentuale
L’indice di Hong Kong, l’Hang Seng, registra un -0,05%, il China A50 ha chiuso con un -1,67% e l’australiano S&P/ASX 200 ha terminato con un +0,48%.
Chiusura in rosso per Tokyo, dove il Nikkei si è fermato a 28.489,13 punti (-0,96%).

Wall Street: indici di poco sopra la parità
La seduta del Dow Jones si è chiusa con un +0,11%, lo S&P500 ha evidenziato un +0,28% ed il Nasdaq ha chiuso con un +0,23%.

CATEGORIES
TAGS
Share This