Banca Popolare di Sondrio è società per azioni: cosa cambia?

Banca Popolare di Sondrio è società per azioni: cosa cambia?

Banca Popolare di Sondrio si è trasformata in società per azioni con il via libera dell’assemblea dei soci: cosa significa lo storico cambiamento? I dettagli sulla novità.
Banca Popolare di Sondrio si trasforma in Spa, società per azioni.

Questo è stato deliberato in assemblea straordinaria il 29 dicembre, dando il via libera a una svolta storica, che mette fine a 150 anni di storia dell’istituto nella veste giuridica di società cooperativa per azioni.

Il cambiamento si è reso necessario in seguito della Legge 24 marzo 2015 n. 33, che disciplina la riforma delle banche popolari e consente tale denominazione solo agli intermediari bancari con un attivo che non sia oltre gli 8 miliardi di euro.

Le azioni Banca Popolare di Sondrio viaggiano al ribasso stamane, con una perdita dello 0,74% alle ore 9.29 circa. Cosa significa il passaggio a Spa e perché si torna a parlare di acquisizioni?

Banca Popolare di Sondrio è Spa: i dettagli
Con 2.517 voti favorevoli, il 29 dicembre 2021 Banca Popolare di Sondrio ha voltato pagina, decretando la nascita di una società per azioni.

Come si legge nel comunicato ufficiale, “con l’adozione del nuovo statuto si stabilisce il principio, proprio delle società
per azioni, secondo cui ogni azione attribuisce il diritto a un voto. Questo principio riassume in sé il cambiamento fondamentale nel processo di governo aziendale e sancisce l’abbandono del mondo cooperativo nel quale la Banca è
nata e si è sviluppata nei suoi 150 anni di storia.”
Con l’adozione della nuova veste giuridica, Banca Popolare di Sondrio intente comunque garantire continuità nell’esercitare “a favore delle famiglie, delle piccole e medie imprese, delle cooperative e degli enti pubblici e privati, prestando peculiare attenzione ai territori serviti, a partire da quelli di origine della Valtellina e della Valchiavenna.”

La nota specifica anche che con l’iscrizione della delibera
assembleare nel Registro delle imprese diventerà efficace la trasformazione in Spa.

Il dottor Pierluigi Molla è inoltre eletto amministratore per il periodo 2021-2023.

Le azioni Banco Popolare di Sondrio scambiano a 3,75 euro con una diminuzione dello 0,64%.

Risiko bancario: fusioni in vista?
La svolta della Popolare di Sondrio apre alle opportunità di acquisizioni e fusioni per la banca.

Nel dettaglio, il presidente Venosta ha affermato che “interlocutori non ne abbiamo né tanto meno interlocutori privilegiati. Staremo a vedere cosa succede.”

Sul tavolo ci sono i nomi di Banca Bper e Unipol, considerando i rapporti con la nuova Spa di Sondrio. Nulla, comunque, trapela come ufficiale. Bper, stando alle indicazioni di stampa, non sarebbe interessata ad acquisire l’istituto del presidente Venosta, anche se non andasse in porto l’affare con Carige.

CATEGORIES
TAGS
Share This